In arrivo il "SUPER-ANTICICLONE", possibile svolta nella terza decade di Ottobre

E' in intensificazione la bolla anticiclonica sula Mediterraneo e determinerà condizioni di tempo decisamente stabile e soleggiato, salvo l'eventuale formazione di nubi basse sulle coste tirreniche e di locali nebbie sulle pianure del nord e nelle valli del centro, tipici fenomeni che vengono a formarsi in condizioni anticicloniche sul Bel Paese.
 

L'anticiclone raggiungerà la sua massima intensità nel corso del fine settimana e sino a lunedì. In questo intervallo di tempo le temperature massime potrebbero portarsi anche su valori superiori ai 25-26°C su alcune località, con qualche picco che potrebbe addiritura superare i 28°C a ridosso della catena alpina.



Un primo cambiamento potrebbe verificarsi dal 17 Ottobre; l'anticiclone dovrebbe traslare verso levante, indebolendosi e consentendo da mercoledì 18 l'entrata blanda saccatura di inserirsi sulle regioni settentrionali, portando al transito di un paio di corpi nuvolosi piovosi entro venerdì 20, seguiti da una nuova rotazione delle correnti da nord con variabilità in Adriatico poi e da un miglioramento. Non attendiamoci grandi piogge e o un definitivo cambiamento, ma si tratterà solamente di una lieve instabilità temporanea sui rilievi alpini e di confine.

Un primo segnala che potrebbe pero' aprire le porte alle correnti occidentali; non si esclude infatti nella terza decade del mese l'arrivo di piogge più consistenti ed organizzate dall'Atlantico.


Aggiornamenti 11-10-2017 Mattia Giordano

Che tempo farà?

La previsione meteo per il 21 Ottobre 2017

Peggioramento delle condizioni meteo sulla Liguria con addensamenti più consistenti tra il Savonese ed il Genovesato. Non si escludono piovaschi o rovesci intermittenti molto localizzati, tra il Savonese orientale e il...

Top clic

L'alluvione di Genova del 9-10 Ottobre 2014

L'alluvione di Genova del 9 e 10 ottobre 2014 si è verificata a seguito di forti precipitazioni, che causarono circa 395 mm in 24 ore. Nel comune Genova sono esondati i torrenti Bisagno, Sturla, Fereggiano,...