Pericolo valanghe di "grado 4" sulle Alpi Marittime dopo le abbondanti nevicate d'inizio Aprile

Rimane molto alto il pericolo valanghe con un grado 4 FORTE su tutti i settori per distacchi anche spontanei di medie/grandi dimensioni.

Escursioni vivamente sconsigliate se non si ha un'elevatissima conoscenza e capacità di valutazione del rischio.

A rischio anche le strade che sottostanno a canaloni o versanti in cui sono possibili eventuali distacchi.

PRESTARE QUINDI MOLTA ATTENZIONE

OGGI
Le nuove abbondanti nevicate associate ad una intensa ventilazione determinano la formazione di accumuli instabili in quota a tutte le esposizioni. Su tutto l'arco alpino e da attendersi un'importante attivita valanghiva spontanea legata alla neve recente, con numerose valanghe di medie dimensioni e isolate grandi valanghe. Al di sotto dei 2000-2500m, dove il manto nevoso ha gia subito una forte umidificazione, il sovraccarico costituito dalla nuova neve puo favorire il distacco di valanghe di fondo di neve umida o bagnata. Sopra i 2500m sono attese valanghe prevalentemente a lastroni e a debole coesione di superficie. La sollecitazione degli accumuli di neoformazione, presenti sulla maggior parte dei pendii ripidi al di sopra dei 2300-2500m e probabile gia al passaggio del singolo sciatore. La possibilita di escursioni e fortemente limitata e richiede comunque una prudenza nella scelta dell’itinerario.

DOMANI
Nonostante la riduzione dell’intensita delle nevicate, si assiste ancora ad una rilevante attivita valanghiva spontanea con numerose valanghe di medie dimensioni ed isolate grandi valanghe. Sotto i 2000-2500m sono ancora possibili valanghe di fondo sia di versante che incanalate mentre a quote piu elevate la tipologia piu frequente e rappresentata da valanghe di superficie a debole coesione e a lastroni. Nei settori dove le ultime nevicate sono state meno intense, il distacco di valanghe subira una progressiva attenuazione nel corso della giornata. Gli accumuli da vento formatisi nel corso della precipitazione sono ancora instabili e suscettibili al passaggio del singolo sciatore sulla maggior parte dei pendii ripidi, indipendentemente dall’esposizione. La possibilita di escursioni e ancora fortemente limitata e richiede una grande capacita? di valutazione delle condizioni locali.


Aggiornamenti 14-04-2018 Mattia Giordano

Meteo stazione a Verzi di Loano - Savona

Top clic

MeteoRivieraLigure si rinnova con tantissime novità per il 2019: nasce oggi WWW.METEORIVIERA.COM

Da oggi MeteoRivieraLigure si rinnova attraverso la nascita di un nuovo sito molto più rapido ed ottimizzato. Si chiama WWW.METEORIVIERA.COM il nuovo...