Variabile e fresco fino al 20 Gennaio, poi svolta invernale nella terza decade?

Una moderata ondata di freddo interesserà l'Italia tra domenica 14 e martedì 16 gennaio con isoterme ad 850Hpa tra -4 e -6° sulle regioni del Nord Italia; il Centro-Sud verrà completamente saltato, salvo graduali infiltrazioni di aria fresca su Lazio, Abruzzo, Marche e Toscana.

L'aria fredda non porterà fenomeni precipitativi rilevanti, ma non si esclusono locali nevicate o sfiocchettate su regioni settentrionali, fino a quote basse o collinari.

Resta confermato il flusso nord-atlantico che proseguirà almeno fino al 20 Gennaio, grazie al rinforzo del getto canadese che riporterà tanta neve sulle Alpi di confine e qualche pioggia sul versante tirrenico.

 

Con l'avvio della terza decade di Gennaio non si esclude l'indebolimento del getto nord atlantico canadese e non si escludono quindi nuove manovre gelide in discesa dal Polo Nord verso l'Europa. E' ancor presto per valutare i risvolti che si potranno avere in Europa, ma i modelli a lungo termine e "fantameteo" non escludono un possibile cambiamento già entro la fine del mese.


Aggiornamenti 12-01-2018 Mattia Giordano

Che tempo farà?

La previsione meteo per il 25 Maggio 2018

L'aria calda africano inizierà ad affluire anche in Liguria favorendo un rialzo notevole delle temperature soprattutto nelle zone interne e sui versanti padani. Bella giornata soleggiata lungo le aree...

Top clic

Arriva improvvisamente l'anticiclone africano, nel weekend temperature fino a 33-34°C in Val Padana

ALTE TEMPERATURE e ALTI TASSI DI UMIDITA' RELATIVA risultano le peggiori condizioni per il nostro fisico. E con l'arrivo nei prossimi giorni dell'Anticiclone Africano, si attende un rialzo...