Cadavere rinvenuto in mare a Finale Ligure, la vittima è Gianbeppe Pecchenino

MeteoRiviera 5 gior. fa

FINALE LIGURE – Aggiornamento: Il corpo della vittima è stato riconosciuto. Era originario della provincia di Cuneo, più precisamente di Somano, Gianbeppe Pecchenino, l’uomo che ieri ha perso la vita in mare al largo di Capo Noli nei pressi della roccia nota come la “Testa del Leone”.

G.P. era imprenditore nel settore delle auto e secondo prime informazioni socio della ditta Alvaro Auto di Cairo

Resta ancora un mistero l’identità dell’uomo ritrovato morto ieri pomeriggio nei pressi di Capo Noli. Le prime segnalazioni del cadavere sono arrivate alla Guardia Costiera intorno alle 15. Una motovedetta, con il supporto di carabinieri e vigili del fuoco ha provveduto a recuperare la salma e a trasportarla a Savona.

L’uomo, di corporatura robusta, alto circa 180 cm, indossava pantaloni e una maglietta rossa; non aveva documenti, ma con sé aveva le chiavi di una abitazione e di un’auto, che ora stanno cercando i carabinieri per risalire all’identità del morto.

Per chiarire le cause della morte è stata disposta l’autopsia, ma da un primo esame esterno del corpo la morte sembra essere avvenuta questa mattina per annegamento.