Livelli idrometrici in discesa. La struttura temporalesca spostata sul Levante

La struttura temporalesca che ha interessato il Ponente in mattinata si è rapidamente spostata sul Centro-Levante nelle ultime tre ore, determinando precipitazioni diffuse anche forti (intensità oraria dell’ordine dei 30 mm/h) e cumulate elevate (84 mm/ 6h a Viganego e Cichero).

Attualmente si osservano residue precipitazioni al più moderate sullo Spezzino e sull’entroterra di Levante.

I venti sono ancora forti o localmente di burrasca dai quadranti meridionali su Centro-Levante (raffiche di 104 km/h a Casoni di Suvero, 83 km/h a Framura e Corniolo, 80 km/h a La Spezia), mentre sul Centro-Ponente dopo il passaggio del fronte soffiano tra deboli e moderati da Nord, Nord-Ovest.

Al momento i livelli idrometrici delle sezioni strumentate sono in discesa o al più stabili tranne che sul bacino dell’Entella e dell’Aveto in cui si segnalano innalzamenti significativi prossimi al primo livello di guardia.

Nella giornata odierna si sono inoltre registrati importanti innalzamenti del Nervia ad Isolabona (max 3.53 m), dell’Armea a Valle Armea (max 1.60 m), del Bisagno a Passerella Firpo (max 2.59 m).

Nell’immagine ARPAL la mappa con la distribuzione delle precipitazioni nelle ultime 12 ore.