MALTEMPO WEEKEND: la siccità è terminata, ora si temono le inondazioni su alcune regioni del Nord Italia

MeteoRiviera 1 sett. fa
L’Italia è pronta per affrontare un altro weekend di maltempo in questa primavera ormai definita così bizzarra: per il terzo weekend consecutivo, il sabato e la domenica saranno condizionati da piogge, forti temporali, freddo anomalo e nevicate sui rilievi alpini fino ai 1.400-1600 metri di altitudine.
Il maltempo non concede quindi alcuna tregua: si è appena concluso il passaggio del ciclone che ha portato piogge, freddo ed eccezionali nevicate al Sud e stamattina le temperature minime sono piombate su valori eccezionalmente bassi su gran parte del Paese, dalla Romagna alla Sicilia con +3°C a Imola, +4°C a Caltagirone, +5°C a Pisa, Grosseto, Argenta, Conselice, Molinella e Alfonsine, +6°C a Siracusa, Trapani, Cesena, Faenza, Orvieto, Cervia e Viterbo, +7°C a Catania, Foggia, Pescara, Firenze, Ancona e Jesi, +9°C a Pantelleria.

Domani, Sabato 18 Maggio, il maltempo si intensificherà, estendendosi anche a Lazio, Marche, Campania e a tutto il Nord/Est, con forti temporali. Attenzione ai corsi d’acqua già ingrossati dalle abbondanti piogge dei giorni scorsi e delle ultime settimane: dopo l’alluvione della Romagna è alto il rischio di nuove esondazioni.Le piogge persisteranno inoltre anche su Piemonte e Lombardia dove cadrà la neve fino a 1500m e sulla Liguria dove sono attesi anche isolati episodi temporaleschi.
L’emergenza siccità è ormai alle spalle, ma siamo passati all’eccesso opposto e adesso scatta l’allarme inondazioni su alcune regioni come nel Triveneto ed ancora sull’Emilia Romagna fortemente colpita nei giorni scorsi.