UN TERREMOTO PER AMICO: impariamo a convivere con il SISMA

MeteoRivieraPosted by 5 gior. fa

Immagini, piccole postazioni sperimentali e incontri per familiarizzare con alcuni aspetti legati ai terremoti e adottare azioni preventive nella vita di tutti giorni. E’ l’essenza della mostra “Un terremoto per amico”, promossa dall’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale inaugurata oggi pomeriggio nello spazio Trieste Citta’ della Conoscenza. Visitabile fino al 14 febbraio, il progetto e’ dedicato a Marco Mucciarelli, sismologo ed ex direttore del Centro di ricerche sismologiche dell’Istituto nazionale di Oceanografia e di Geofisica sperimentale (Ogs), scomparso nel 2016.

“L’obiettivo – spiega la curatrice e ricercatrice dell’Ogs, Laura Peruzza – e’ quello di rendere amica una cosa che per definizione amica non e’”. La scelta e’ quella di avvicinare il pubblico anche grazie “a immagini che non richiamino a devastazioni”, spiegando cosa e’ possibile fare nella vita di tutti i giorni.

Scegliendo per esempio di ristrutturare o abitare in una casa che rispetti i criteri antisismici“, per esempio e’ gia’ un passo verso la prevenzione, aggiunge Peruzza. L’iniziativa prevede anche una serie di appuntamenti di approfondimento. In tutto sette. Fra questi, rimarca la curatrice, una edizione speciale di IoNonRischio, durante la quale i volontari della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia “spiegheranno quali possono essere le azioni che e’ possibile compiere prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto”.